FDS MILANO
contatti

IL SOCIAL MEDIA MANAGER nel 2020

Federico
Aprile 20, 2020
Federico
Aprile 20, 2020
90 / 100

Facciamo chiarezza su questo lavoro e sul ruolo del social media manager per lo sviluppo del vostro business.

social media manager

Prima di tutto ci tengo a chiarire un punto davvero importante: il social media manager (o almeno “il buon” social media manager) non è soltanto una persona che pubblica un tot di post al mese ma un professionista che crea valore sui social media. Quindi un buon professionista o una buona agenzia di social media marketing non si deve limitare a pubblicare dei post ma deve essere in grado di:

  • dare un’ efficace consulenza strategica
  • gestire adeguatamente i vostri profili social
  • fare advertising
  • sviluppare una community di potenziali clienti.
  • creare un’ottima immagine di voi e in linea con la vostra brand identity

Per quanto riguarda l'ultimo punto ritengo che una buona agenzia debba essere anche in grado di creare contenuti di qualità.

I social media sono prima di tutto delle piattaforme in cui si condividono dei contenuti e non essere in grado di crearli adeguatamente è una mancanza che ritengo sia troppo importante per chi fa questo lavoro).

(vi consiglio di leggere "come creare contenuti interessanti")

Un altro mito che voglio sfatare è l’impegno e le ore lavorative richieste per gestire efficacemente i social media di un cliente.

Spesso la gente crede che pubblicare un post richieda pochissimo tempo ed è vero se partiamo da considerare il lavoro nel momento in cui è pronta la bozza. Questa però è solo la punta dell’iceberg!

Infatti non basta premere il tasto “condividi” ma un post va creato, pensato, programmato, accompagnato da un’efficace descrizione, indirizzato al giusto target, confrontato con i post successivi ecc ecc.

Sostanzialmente a pubblicare ci vuole poco ma a pensare e creare il post ci vuole molto tempo.

Capite il ruolo del social media manager e dategli le giuste responsabilità.

Voi create il prodotto/servizio e il social media manager/agenzia pubblicitaria ha il compito di portarlo davanti a più persone possibili in linea con il vostro target. Tuttavia il social media manager non può essere responsabile del successo in termini di vendite perché questo dipende da tanti fattori.

Chiarire questo è importante ed eticamente doveroso perché se da una parte ci sono moltissime aziende che pretendono di iniziare a vendere “magicamente” dall’altra parte ci sono tanti “professionisti e agenzie” che si pubblicizzano in modo poco onesto.

Mettete il social media manager in condizione di lavorare bene.

Raggiungere ottimi risultati è possibile ma ci devono essere le condizioni! Ad es se il prodotto pubblicizzato ha poco valore, i budget pubblicitari sono bassissimi, il cliente non segue le indicazioni, il sito e commerce non è funzionale ecc ecc potete assumere qualsiasi professionista ma difficilmente otterrete buoni risultati.

In sostanza ormai chi vuole sviluppare il proprio business non può non lavorare sui social media ma deve essere consapevole che non possono essere l’unico strumento per avere successo e che una buona social media strategy deve essere accompagnata da un ottimo lavoro su tutti i fronti online ed offline.

budget pubblicitario

Per quanto riguarda il budget pubblicitario vorrei aggiungere qualche riga… ricordatevi di mettere a disposizione del social media manager o dell’agenzia a cui avrete deciso di affidarvi un adeguato budget pubblicitario!

I social media sono lo strumento più efficace tenendo conto del rapporto spesa-copertura di persone e hanno il vantaggio di tracciare i risultati della campagna; quindi meritano un certo investimento!

Per rafforzare la mia tesi voglio farvi un breve confronto tra i media tradizionali e i social media.

I social media:

  1. mettono al centro gli utenti con una comunicazione bidirezionale orizzontale (gli utenti/followers comunicano con l’azienda e viceversa sullo stesso piano).
  2. si possono tenere sotto controllo i dati delle campagne e tutto il processo comunicativo

I media tradizionali:

  1. pongono al centro i prodotti pubblicizzati e hanno una comunicazione unidirezionale verticale (le aziende comunicano “dall’alto” e gli utenti non possono replicare)
  2. non danno la possibilità di tracciare e tenere sotto controllo i dati e risultati della campagna.

Infine ricordatevi che solo su instagram ci sono circa 1miliardo di utenti attivi (1miliardo!!!), questo vuol dire che qui potete incontrare tutti i vostri potenziali clienti…

Adesso riconoscete il valore dei social media e del lavoro del social media manager?

Un caro saluto,

Federico, founder FDS Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

envelopeeyecameracartphone-handsetbubblechart-barsrocketlayers